Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente dell'Assemblea Nazionale venezuelana, Julio Borges, ha invitato i cittadini a proseguire la protesta.

KEYSTONE/AP/FERNANDO LLANO

(sda-ats)

"Il golpe continua, non basta mettere un po' di trucco su una sentenza per cambiare le cose, tutto è rimasto come prima".

Così il presidente dell'Assemblea Nazionale venezuelana, Julio Borges, ha aperto la sessione del "Parlamento di strada" convocata oggi dall'opposizione a Caracas.

Riuniti nella piazza Brion di Chacaito, un quartiere dell'est della capitale, i manifestanti oppositori hanno applaudito Borges, che ha chiamato a proseguire la protesta. "L'unico modo di difendere la democrazia, grazie anche all'appoggio internazionale, è rimanendo sulla piazza", ha detto il presidente dell'Assemblea.

Questo meeting a Chacaito è il primo appuntamento convocato per oggi dall'opposizione per protestare contro le sentenze del Tribunale Supremo di Giustizia (Tsj) attraverso le quali l'alta corte si è attribuita le competenze del Parlamento, che lo stesso Tsj ha annullato durante la notte scorsa, su richiesta del presidente Nicolas Maduro.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS