Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scontri in Venezuela

KEYSTONE/EPA EFE/MIGUEL GUTIERREZ

(sda-ats)

Almeno una persona è morta ieri notte in un confuso episodio di violenza a Socopò, la seconda città più importante nello stato venezuelano di Barinas, nell'ovest del paese.

Intorno alle 22.00 (le 3.00 del mattino in Svizzera) sui social network sono cominciate a circolare informazioni su gravi scontri fra unità della Guardia nazionale e manifestanti antigovernativi che avrebbero bloccato il traffico sul ponte del fiume La Acequia, principale via di accesso alla cittadina.

Nel clima di allarme causato dalla brutale repressione delle proteste che si susseguono a Barinas da lunedì scorso - che ha lasciato finora un bilancio di almeno otto morti - si è sparsa la voce di una strage con almeno 15 vittime nel ponte di Socopò.

Diosdado Cabello, numero due del partito di governo, ha smentito queste versioni durante il suo consueto programma televisivo serale, citando dichiarazioni del comandante della Guardia nazionale, Benavides Torres, secondo il quale un "gruppo armato" ha attaccato un'unità del corpo di sicurezza e nella sparatoria è morto uno degli attaccanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS