Navigation

Verdi di Svizzera, Germania e Austria: lavorare insieme

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 giugno 2012 - 17:56
(Keystone-ATS)

I partiti ecologisti di Svizzera, Germania e Austria, riuniti a Costanza (D) per la prima "Conferenza verde", hanno deciso di cooperare più strettamente nella ricerca di soluzioni comuni.

Vogliono in particolare opporsi alle intenzioni di Germania e Austria di chiudere nuovamente le loro frontiere, mettendo così in pericolo una delle principali conquiste dell'integrazione europea. Lo hanno indicato oggi i tre partiti in una dichiarazione congiunta.

In essa si sottolinea che l'Europa ha bisogno di una politica d'asilo coordinata e comune, che poggi su principi di umanità e legalità, con una ripartizione equa dei rifugiati tra i vari stati e il rispetto assoluto dei diritti dell'uomo.

I Verdi della "trilaterale" esigono inoltre un "Green New Deal" su scala europea, poiché soltanto "un rinnovamento ecologico e sociale può risolvere la crisi finanziaria, economica e climatica, portando l'Europa in maniera sostenibile sulla via del successo".

La prossima Conferenza, che si terrà annualmente, si svolgerà nel 2013 in Austria.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?