Navigation

Verdi e PLR eleggono nuovo presidente, Darbellay si ripresenta

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2012 - 09:56
(Keystone-ATS)

Tre partiti - Verdi, PLR e PPD - sono chiamati oggi ad eleggere, o a confermare, i rispettivi presidenti, ma solo per gli ecologisti, che si riuniscono a Carouge (GE), c'è vera attesa: i pretendenti in lizza sono infatti cinque.

Candidati alla carica finora occupata da Ueli Leuenberger sono i consiglieri nazionali Bastien Girod (ZH), Geri Müller (AG), Regula Rytz (BE), Adèle Thorens (VD) e la basilese Esther Maag, l'unica a non ricoprire un mandato nel parlamento federale.

Per il partito liberale-radicale, che tiene la sua assemblea a Berna, i giochi sono già fatti: alla successione di Fulvio Pelli vi è infatti un solo candidato, il consigliere nazionale argoviese Philipp Müller.

A Colombier (NE) il presidente uscente Christophe Darbellay si ripresenta davanti all'assemblea del partito popolare democratico per un nuovo mandato. Il deputato vallesano ricopre la carica dal 2006, quando fu eletto in sostituzione della consigliera federale Doris Leuthard.

Le tre formazioni politiche esprimeranno anche le loro raccomandazioni in vista dell'appuntamento con le urne del 17 giugno, quando si voterà su tre temi: l'iniziativa popolare "Accesso alla proprietà grazie al risparmio per l'alloggio", l'iniziativa popolare "Per il rafforzamento dei diritti popolari in politica estera" e la modifica della legge federale sull'assicurazione malattia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?