Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il consigliere agli stati urano Markus Stadler, finora senza partito, aderisce alla formazione degli ecoliberali. Lo hanno indicato oggi gli stessi Verdi liberali in margine all'assemblea dei delegati svoltasi a Coira.
Economista 62enne e attualmente responsabile del dipartimento delle finanze del canton Uri (lo sarà ancora per due mesi), Stadler era stato eletto alla Camera dei cantoni il 25 aprile quale successore di un senatore PPD. Aveva così messo fine alla legge non scritta secondo la quale i due seggi del Consiglio degli Stati sono attribuiti al PPD e il solo seggio al Nazionale al PLR.
Interrogato dall'ATS, Stadler ha spiegato che in parlamento voleva aderire al gruppo PPD/Verdi liberali/evangelici, rimanendo però senza partito: ha infatti trascorso tutta la sua carriera nel canton Uri - fra cui dieci anni quale consigliere di stato - senza avere tessere di partito.
Ma a quanto sembra a Berna questo non è più possibile: per aderire al gruppo gli è stato chiesto di entrare in una delle tre formazioni. In particolare il PPD lo avrebbe voluto come membro, ma l'interessato ha detto di sentirsi più vicino alle posizioni politiche degli ecoliberali. Visto che costoro non dispongono di una sezione urana, Stadler si è affiliato direttamente al partito svizzero.
Stadler raddoppia così la presenza dei Verdi liberali agli Stati: finora a tenere alta la bandiera dell'"ecologia di destra" era solo la zurighese Verena Diener. Il gruppo PPD/PEV/Verdi liberali può contare su 16 senatori (su un totale di 46).

SDA-ATS