Tutte le notizie in breve

Il presidente dei Verdi liberali Martin Bäumle

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

I Verdi liberali, riuniti oggi a Brugg (AG), hanno deciso oggi di sostenere la riforma per la Previdenza vecchiaia 2020, in votazione popolare il 24 settembre. I voti favorevoli sono stati 72, i contrari 40 e gli astenuti 12.

In parlamento gli ecoliberali si erano mostrati scettici nei confronti della ristrutturazione del sistema pensionistico, ma avevano poi finito con l'approvare la variante di compromesso uscita dalla conferenza di conciliazione. Oggi la maggioranza dei delegati, secondo quanto si legge in un comunicato, è giunta alla conclusione che i vantaggi della nuova normativa prevalgono sugli aspetti negativi.

Il partito si è anche espresso a favore della Strategia energetica 2050, in votazione il 21 maggio, perché "favorirà le fonti rinnovabili e ridurrà la spesa miliardaria destinata alle importazioni di energia", secondo quanto detto dal presidente Martin Bäumle.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve