Navigation

Vertice: dichiarazioni di vari leader europei

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2012 - 14:28
(Keystone-ATS)

Il vertice Ue ha approvato un patto per la crescita e il lavoro in grado di mobilitare oltre 120 miliardi di euro. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio europeo HERMAN VAN ROMPUY.

È stato "un buon vertice", in cui si è trovato "un accordo globale" con "misure che saranno rapidamente messe in opera", ha dichiarato il presidente francese FRANCOIS HOLLANDE, affermando di essere arrivato "con tre obiettivi" che sono stati tutti raggiunti.

"Nessuno può dire di aver vinto o di aver perso. È l'Europa che ha vinto. E l'Eurozona è stata confortata e rinforzata. Era questo l'obiettivo di questo vertice", ha detto ancora Hollande nella conferenza stampa, rispondendo ad una domanda sulla "vittoria" di Monti e Rajoy sulla Merkel. Hollande ha aggiunto che una tassa sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) "sarà definita" e messa in atto in regime di "cooperazione rafforzata entro fine anno".

I leader Ue sono stati capaci di prendere misure di breve e medio termine "impensabili solo fino a pochi mesi fa" per stabilizzare i mercati: così il presidente della Commissione Ue JOSÈ MANUEL BARROSO al termine del vertice.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?