Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga prevede colloqui impegnativi tra capi di Stato e di governo europei e africani in materia di profughi.

Lo ha detto lei stessa oggi pomeriggio prima del vertice internazionale sulla migrazione che si tiene oggi e domani a La Valletta, a Malta. La Svizzera ha annunciato che verserà cinque milioni di franchi nel fondo Africa dell'Unione europea.

È importante che gli Stati europei e dell'Africa si incontrino poiché "le sfide in Europa sono enormi", ha detto Sommaruga nella capitale maltese.

I problemi sono grandi anche per gli Stati africani "dal momento che oltre l'80% della migrazione avviene all'interno di questi Paesi", ha aggiunto la presidente della Confederazione.

Nel corso dell'incontro dovrebbe essere approvata una dichiarazione e un piano di azione in cinque punti, a cui la Svizzera vuole partecipare attivamente.

Il piano prevede di intensificare la lotta alle deportazioni, ai passatori e alla tratta di esseri umani, nonché di proteggere meglio i migranti e creare percorsi migratori legali. Infine, il progetto intende potenziare la cooperazione nell'ambito del rinvio e della riammissione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS