Victoria Secret sempre più in crisi. Il colosso americano dell'abbigliamento intimo riduce del 15% la propria forza lavoro nel suo quartier generale in Ohio. Il taglio riguarda circa 50 persone e include alcuni manager, riporta il New York Times.

A pesare sono le vendite in calo, ma anche i danni alla reputazione dovuti ai rapporti fra l'amministratore delegato di L Brand, il gruppo a cui fa capo Victoria Secret, e Jeffrey Epstein, l'ex miliardario travolto dalle accuse di molestie su minori morto in carcere.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Elezioni federali 2019

Elezioni federali 2019

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.