Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dall'Occidente erano giunti ripetuti appelli al rilascio, ma le autorità vietnamite non si sono fatte impietosire: il processo-lampo a tre blogger dissidenti tra i più noti nel paese socialista si è aperto e concluso oggi con pene dai 4 ai 12 anni di reclusione per propaganda contro lo Stato. Condanne che confermano l'inflessibilità verso il dissenso da parte del Partito, alle prese con una crisi economica che sta evidenziando i limiti di un modello di sviluppo basato su graduali aperture capitalistiche e uno spietato mantenimento dello status quo in politica.

Nguyen Van Hai (pseudonimo Dieu Cay), Ta Pong Tan e Phan Thanh Hai sono stati condannati rispettivamente a 12, 10 e 4 anni di carcere, alla fine dei quali dovranno scontare altri tre anni (cinque nel caso di Dieu Cay) agli arresti domiciliari. Il verdetto, emesso in poche ore da un tribunale di Ho Chi Minh City, è stato raggiunto applicando l'articolo 88 del Codice penale, frequentemente utilizzato per reprimere ogni dissenso. Per il giudice, gli accusati "hanno abusato della loro popolarità su internet per postare articoli che criticano il partito, distruggendo la fiducia dei cittadini nello Stato".

I tre blogger sono parte del "Club dei giornalisti liberi", un gruppo di cittadini-reporter che denunciano la corruzione e gli abusi delle autorità. Dieu Cay, il cui caso era stato menzionato persino dal presidente statunitense Barack Obama, era stato particolarmente critico in merito alla questione delle isole contese con la Cina nel Mar cinese meridionale; tema su cui il governo è sensibile, nel timore di apparire debole. Il caso di Tan, un'ex poliziotta autrice del blog "Giustizia e verità", è diventato ancora più drammatico in luglio, quando la madre si diede fuoco - morendo - per protestare contro il trattamento subito dalla figlia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS