Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I lavori sono in corso a pieno ritmo per riportare la normalità a Zofingen

Keystone/WALTER BIERI

(sda-ats)

I violenti temporali che si sono abbattuti nel fine settimana a nord delle Alpi hanno causato danni ieri sera soprattutto nella regione di Zofingen, nel canton Argovia. Non si segnalano tuttavia feriti.

Nella zona di Zofingen ci sono stati smottamenti di terreno e inondazioni, con varie interruzioni della corrente elettrica. Quasi 500 persone hanno contattato tra ieri sera e oggi la centrale cantonale per segnalare sinistri, ha comunicato la Città, che non azzarda ancora cifre sull'entità dei danni.

Negozi, cantine, parcheggi sotterranei e gallerie sono stati allagati. Nella cittadina argoviese sono intervenuti 250 fra pompieri, esperti del servizio di protezione chimica e della protezione civile e un squadra delle FFS.

I lavori di ripristino continuano a pieno ritmo. I pompieri e la protezione civile rimarranno tuttavia impegnati anche nei prossimi giorni, hanno annunciato le autorità cittadine. Visto il gran numero di segnalazioni, i soccorritori danno la priorità ai casi più gravi e chiedono alla popolazione di essere paziente. Stamani molti quartieri rimanevano senza elettricità. Anche in serata in più stabili c'erano ancora impianti elettrici sott'acqua.

Le intemperie hanno creato problemi anche al traffico ferroviario e stradale. L'autostrada A1, inondata nella zona tra Zofingen e Oftringen (AG), ha dovuto essere chiusa dopo le 18 e solo dopo le 23 il traffico è tornato normale.

A causa di due binari inondati della stazione di Zofingen sono stati inoltre soppressi ieri sera diversi treni sulla linea Basilea-Lucerna, tra quest'ultima città e Olten. Stamani i treni regionali non circolavano sul breve tratto di linea secondaria tra Langenthal (BE) e St. Urban (LU). Un servizio di bus sostitutivo è stato messo a disposizione dei viaggiatori.

Nel vicino canton Soletta i temporali hanno causato danni soprattutto nei comuni orientali di Gretzenbach, Däniken e Dulliken. Una sessantina gli annunci di sinistri alla centrale d'allarme, soprattutto a causa di cantine allagate: 19 nel solo comune di Gretzbach. Il forte vento ha inoltre sradicato parecchi alberi.

Anche a Schwanden, nel canton Glarona, diversi alberi si sono abbattuti sulla strada. Un automobilista olandese si è accorto del pericolo troppo tardi: la sua vettura è rimasta sotto uno di essi e ha riportato "danni totali". Il 30enne conducente è tuttavia riuscito a uscire dall'abitacolo incolume, ha comunicato la polizia cantonale.

Il maltempo ha provocato danni anche nell'Arco giurassiano e nel canton Berna, in particolare a Bienne e Nidau a causa di una forte grandinata. Nell'Alta Argovia bernese sono piovuti in alcuni luoghi fino a 90 litri di acqua per metro quadrato, a Wynau (BE) si sono misurati addirittura 31 litri in soli 20 minuti, ha indicato MeteoSvizzera. Nella regione ci sono state anche alcune grandinate. A sud di Interlaken (BE) il vento ha raggiunto i 105 chilometri orari.

Violenti temporali si sono abbattuti anche nella regione del lago di Costanza, dalla quale non si segnalano però inconvenienti di rilievo.

SDA-ATS