Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le sanzioni previste nel Codice penale per chi si rende colpevole di violenze contro agenti di polizia o funzionari vanno riviste, alla luce dell'aumento di questo fenomeno. Ne è convinta la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati che ha accolto oggi all'unanimità un'iniziativa in tal senso inoltrata dal Canton Ticino nel gennaio dell'anno scorso.

Un adeguamento delle sanzioni si giustifica, secondo l'iniziativa, con l'aumento negli ultimi anni di episodi di violenza gratuita da parte di individui e gruppi, nei confronti di agenti di polizia o di altri funzionari delle istituzioni pubbliche, specie durante le manifestazioni sportive.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS