Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo stato della Virginia ha citato in giudizio le filiali di 13 banche, tra cui UBS e Credit Suisse. Come annunciato ieri dal procuratore Mark Herring, questi istituti sono accusati di aver rivenduto crediti ipotecari tossici a fondi pensione dello Stato della Virginia prima della crisi finanziaria.

La Virginia esige un risarcimento di 1,15 miliardi di dollari (1,07 miliardi di franchi). Oltre a UBS e Credit Suisse, sono state chiamate in causa anche Barclays, Citigroup, Bank of America, Deutsche Bank, Goldman Sachs, Royal Bank of Scotland, HSBC, Morgan Stanley e JPMorgan.

"Queste banche hanno mentito alla Virginia, facendo perdere ai contribuenti e ai funzionari centinaia di milioni di dollari nel 2010", ha sottolineato Mark Herring in un comunicato. Gli istituti di credito coinvolti non hanno finora rilasciato dichiarazioni in merito alle accuse formulate dal procuratore Mark Herring.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS