Navigation

Visita a Berna del primo ministro bhutanese

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2010 - 18:10
(Keystone-ATS)

BERNA - Micheline Calmy-Rey ha incontrato oggi a Berna il primo ministro del Bhutan Jigme Thinley, con il quale ha discusso di aiuto allo sviluppo, ambiente e diritti umani. La Svizzera è attiva in Bhutan sin dagli anni Sessanta nel settore della cooperazione allo sviluppo.
Nel corso della visita Jigme Thinley ha incontrato anche la presidente della Confederazione Doris Leuthard, la presidente del Consiglio nazionale Pascale Brudere e il consigliere federale Moritz Leuenberger. In questa occasione Thinley ha illustrato il concetto sviluppato dal suo Paese: la "Felicità Interna Lorda", un indice che va al di là dei dati economici che determinano il Prodotto Interno Lordo (PIL) e comprende la promozione culturale o la protezione ambientale.
La responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri si è congratulata con il primo ministro per i recenti sviluppi democratici, come le elezioni parlamentari tenutesi nel 2007 e 2008, l'entrata in vigore della prima Costituzione e l'abolizione della pena di morte, si legge in una nota diffusa dal DFAE. Durante l'incontro è stata affrontata anche la situazione delle minoranze e dei rifugiati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?