Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Aziende indiane e cinesi hanno firmato oggi 24 accordi e memorandum di intesa per un valore di oltre 22 miliardi di dollari. Lo rende noto un comunicato dell'ambasciata dell'India a Pechino diffuso su Twitter dal portavoce del governo indiano Vikas Swarup.

Gli accordi sono stati siglati durante la visita del premier Narendra Modi in Cina che si è conclusa oggi dopo un incontro con la comunità degli affari e con la diaspora indiana a Shanghai.

"Le intese - si legge - riguardano industrie di diversi comparti, tra cui energie pulite, infrastrutture, acciaio e piccole medie imprese, e riflettono l'interesse delle società cinesi a investire in India e a contribuire all'iniziativa "Make in India"". È stata avviata anche una collaborazione nel settore cinematografico per far conoscere Bollywood in Cina.

Tra gli accordi spicca quello siglato da Bharti Airtel (principale operatore telefonico indiano) con una banca cinese per una linea di credito di 2,5 miliardi di dollari per potenziare la rete internet in India e in altri 20 Paesi in Asia e Africa dove è presente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS