Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il divieto di vendita di alcuni modelli del gruppo Volkswagen imposto dall'Ufficio federale delle strade (USTRA) è esagerato: lo afferma il direttore dell'associazione degli importatori Auto-Svizzera Andreas Burgener, che invita a non fare di ogni erba un fascio.

Le manipolazioni concernono solo alcuni motori diesel di un unico gruppo automobilistico, ha sottolineato Burgener in una lunga intervista trasmessa dalla radio svizzera tedesca SRF. A suo avviso l'USTRA ha calcato la mano, dando una mazzata a un settore già in difficoltà: tutti gli altri paesi al momento sono impegnati con analisi e controlli, solo la Svizzera è ricorsa alle maniere forti emanando un divieto di vendita.

Una proibizione che ha peraltro un effetto diretto limitato: secondo Burgener l'importatore Amag non ha più in magazzino alcun veicolo con motore diesel Euro 5 e le auto già in circolazione non sono toccate dal provvedimento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS