Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Renault sotto accusa per i valori di emissione dei suoi motori diesel.

Sulla scorta di analisi effettuate da una scuola svizzera la Deutsche Umwelthilfe (DUH), una associazione non governativa tedesca di protezione dell'ambiente e dei consumatori, afferma che i modelli Espace del costruttore francese presentano valori ampiamente superiori ai limiti di legge.

I test realizzati dalla Scuola universitaria professionale di Berna hanno messo in luce emissioni di ossidi d'azoto da 13 a 25 volte più elevate di quanto permesso dagli standard Euro 6, ha indicato oggi DUH.

"La Renault Espace 1.6 dCi ha superato l'esame solo quando è stata preparata in modo ben preciso per l'analisi del giorno successivo", afferma nella nota il direttore dell'organizzazione, Jürgen Resch. In caso contrario sono state rilevate emissioni molto alte, a motore sia caldo che freddo.

La DUH ha chiesto al ministero dei trasporti tedesco di verificare questi risultati, insieme con quelli trasmessi un mese fa concernenti una Opel Zafira. Renault non si è ancora espressa riguardo alle accuse avanzate oggi, mentre in passato Opel le aveva respinte.

"E impensabile che veicoli diesel apparentemente moderni che inquinano in tal modo l'aria che respiriamo circolino oggi sulle strade", ha detto Axel Friedrich, dell'International Council on Clean Transportation (ICCT), citato nel comunicato di DUH.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS