Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera, almeno per il momento, non sembra toccata dallo scandalo sulla falsificazione delle emissioni di gas di Volkswagen. Decisive per l'omologazione di nuove automobili sono tuttavia le direttive UE in materia.

Stando all'Ufficio federale delle strade (USTRA), finora non vi sono indizi che facciano pensare a modelli Volkswagen circolanti in Svizzera non in linea con le norme sulle emissioni. Sono in corso verifiche e l'USTRA è in stretto contatto con le autorità estere, ha precisato all'ats il suo portavoce Thomas Rohrbach.

Durante l'immatricolazione di nuovi veicoli la Confederazione si basa sulle direttive dell'Unione europea. Determinante è tuttavia l'autorizzazione finale che viene rilasciata dalle autorità di uno Stato europeo. Per le automobili che vengono importate in Svizzera, non v'è alcun collaudo tecnico.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS