Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due "no" e un "sì": il popolo e i cantoni svizzeri hanno respinto oggi le due iniziative popolari "Potezione contro il fumo passivo" e "Sicurezza dell'alloggio per i pensionati". Hanno invece plebiscitato il Decreto federale sulla promozione della formazione musicale dei giovani.

Quest'ultimo è stato approvato da tre cittadini su quattro. In Ticino la percentuale dei favorevoli è stata del 75,83%, nei Grigioni del 72,97. Il nuovo articolo costituzionale chiede che Confederazione e cantoni incoraggino la formazione in ambito musicale, in particolare di bambini e giovani.

Più combattuta è risultata la votazione sull'alloggio dei pensionati. Alla fine l'iniziativa popolare è stata bocciata da 13,5 cantoni su 23 e anche dalla maggioranza dei votanti (52,61%). Il testo voleva concedere ai pensionati l'esenzione dell'imposta sul valore locativo a determinate condizioni. Nel canton Ticino l'hanno spuntata i "sì" (51,81%), nei Grigioni hanno invece prevalso i "no" (52,32%).

Pure bocciata, anche se l'esito è stato meno incerto del previsto, l'iniziativa contro il fumo passivo. Secondo i dati definitivi, i "no" sono stati il 65,98% e solo il canton Ginevra l'ha accolta. Il Ticino - pur respingendola - è stato più clemente con l'iniziativa, sostenendola con il 49,06%. Nel canton Grigioni, i contrari sono invece stati il 68,98%. Lanciata dalla Lega polmonare Svizzera, quest'ultima mirava a rafforzare la legge federale entrata in vigore nel 2010.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS