Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Sì alla revisione della legge sull'assicurazione contro la disoccupazione (LADI), no all'iniziativa del PS "per imposte eque": queste le raccomandazioni di voto decise oggi da economiesuisse, nel corso della seduta del suo comitato, per gli oggetti che saranno sottoposti al popolo rispettivamente il 26 settembre e il 28 novembre.
Per la federazione delle imprese elvetiche la proposta di modifica della LADI è equilibrata e ha il merito di evitare un risanamento basato unicamente sui contributi salariali, che colpirebbe in particolare i datori di lavoro e i dipendenti, si legge in un comunicato odierno.
L'iniziativa che chiede una armonizzazione fiscale materiale mette in dubbio un sistema di concorrenza fiscale che si è rivelato di successo e si inserisce pesantemente nelle competenze fiscali dei cantoni. Se fosse accolta provocherebbe inoltre un indebolimento della posizione della Svizzera in un contesto di concorrenza internazionale tra le varie piazze economiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS