Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GastroSuisse non vuole isolare il Ticino dal resto della Svizzera. La federazione degli albergatori e della ristorazione raccomanda di accettare in votazione popolare la costruzione di un tunnel di risanamento al San Gottardo.

Il turismo in Ticino offre 22'100 posti di lavoro e genera circa il 10% del PIL, un valore di gran lunga superiore alla media svizzera. Un collegamento costante e sicuro tra Nord e Sud del paese è imprescindibile per l'economia e il turismo nazionali, secondo GastroSuisse.

Nell'ottobre di quest'anno per esempio il 76% dei pernottamenti in Ticino era coperto da ospiti svizzeri e tedeschi. I 2,31 milioni di pernottamenti annui (2014) dimostrano la grande importanza per il turismo ticinese di un collegamento funzionante, ribadisce la federazione.

GastroSuisse raccomanda invece di votare no all'iniziativa "Contro la speculazione sulle derrate alimentari". A suo avviso, il settore alimentare svizzero risulterebbe meno concorrenziale sul mercato internazionale.

Non è vietando la speculazione finanziaria sulle derrate alimentari che i prezzi di queste scenderanno nei Paesi in via di sviluppo, precisa GastroSuisse. La federazione si dice fondamentalmente contraria alle barriere commerciali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS