Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC) invita a respingere l'iniziativa "Imposta sull'energia invece dell'IVA", in votazione popolare il prossimo 8 marzo. A suo parere, questa imposta non è sostenibile dal punto di vista ecologico, sociale ed economico.

Per sostituire le entrate annue dell'IVA di 22 miliardi di franchi, il livello delle imposte sull'elettricità, sull'olio combustibile e sulla benzina dovrebbe essere eccessivamente alto, scrive la SSIC in un comunicato odierno. Anche il settore della costruzione risentirebbe fortemente dell'esplosione dei costi dei materiali edili.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS