Navigation

Votazioni federali: minareti, a sorpresa accolta iniziativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2009 - 14:31
(Keystone-ATS)

BERNA - I minareti saranno vietati in Svizzera. A sorpresa, l'iniziativa contro l'edificazione di questi simboli religiosi musulmani sarebbe accettata con ben il 59% dei voti, stando alle prime proiezioni. È uno choc per radicali, PPD e socialisti che avevano fatto campagna per il "no". Il comitato promotore intanto pensa già a lanciarsi in nuove battaglie contro altri simboli musulmani.
Nei cantoni Glarona, Argovia, Appenzello esterno, Sciaffusa e Nidvaldo, dove i risultati sono già definitivi, il testo è stato accolto con oltre il 60% di sì. I grigionesi l'hanno accettato con il 58,57% dei voti. Anche a Zurigo l'iniziativa è passata. Per il momento ci sono solo i risultati di 118 comuni su 185 ma improbabile che il voto delle città mancanti possa invertire il risultato che è attualmente di 53,6% di sì.
Questi risultati sconfessano i sondaggi che davano quasi per certo il "no". Secondo il politologo Claude Longchamp, è stato determinate soprattutto il voto delle persone senza partito. Due mesi fa era certo che avrebbe prevalso il "no", ha detto Longchamp alla radio DRS. Nel corso della campagna però la tendenza è cambiata.
Secondo il comitato promotore, il sì all'iniziativa contro la costruzione di minareti dimostra il disagio degli svizzeri verso il crescente influsso dell'Islam. Per anni il malcontento della popolazione per la costruzione di minareti non ha potuto esprimersi, ha detto Walter Wobmann, presidente del comitato ai microfoni della Televisione della Svizzera tedesca SF1. Grazie all'iniziativa la gente ha ora potuto far sentire la sua voce.
La popolazione non vuole né i minareti né la "sharia" (la legge islamica) in Svizzera, ha aggiunto Wobmann. L'alta percentuale di sì dimostra che i promotori hanno saputo mobilitare la gente. Ora dovranno essere vietati anche il burqa, i matrimoni forzati e le mutilazioni sessuali.
Come previsto, l'iniziativa contro l'esportazione di materiale bellico dovrebbe invece essere bocciata. Stando alle proiezioni, la quota dei "no" è attorno al 68%. Il finanziamento speciale del traffico aereo dovrebbe essere accolto dal 66% dei votanti.

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.