Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il corpo di un secondo alpinista giapponese, dato per disperso da domenica sul Cervino, è stato ritrovato ieri sera dai soccorritori. Probabilmente l'uomo è morto a seguito di una caduta. La salma del suo compagno di cordata era stata ritrovata lunedì.

Il secondo corpo è giaceva un centinaio di metri più a valle del primo. I due uomini sono stati sorpresi dal maltempo mentre scendevano dalla vetta, situata ad un altitudine di 4478 metri. Gli alpinisti hanno tentato invano di raggiungere il rifugio Solvay, a quota 4003 metri.

L'allerta è stata data domenica da un alpinista polacco, che ha intravisto uno dei giapponesi. Intervenuti soltanto lunedì - sempre a causa del maltempo - i soccorritori di Air Zermatt hanno scoperto il corpo senza vita di uno dei giapponesi sulla cresta Hörnli. Apparentemente è morto a causa del freddo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS