Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lotta dura per il titolo di regina

Keystone/OLIVIER MAIRE

(sda-ats)

Circa 10'000 spettatori sono accorsi oggi ad Aproz, in Vallese, per assistere alla finale nazionale dei combattimenti delle "regine", che ha visto in competizione circa 150 vacche della razza di Hérens. Per la cronaca è stata incoronata Ruby.

La predestinata al titolo 2016 sembrava essere Frégate, appartenente a un allevatore vodese e già campionessa negli ultimi due anni, ma è stata "malmenata" dalle sue concorrenti nelle eliminatorie.

La tradizionale manifestazione ha richiamato meno spettatori dell'anno scorso (12'000), a causa senza dubbio del tempo piuttosto fresco, ha detto all'ats il capostampa Fabrice Germanier.

Le basse temperature si sono per contro rivelate ideali per le vacche, salvo che per Frégate, campionessa nel 2014 e nel 2015, messa a dura prova nei primi combattimenti dalle rivali.

Lo scorso gennaio, il veterinario cantonale vallesano Jérôme Barras ha assicurato che le mucche che partecipano ai "combats des reines" non sono drogate. Tutti i controlli effettuati dal 1996, quando sono stati introdotti, si sono rivelati negativi. I prelievi di sangue sono stati tuttavia mantenuti anche per la stagione 2016.

I controlli erano stati introdotti venti anni fa a seguito di una polemica accesa dall'organizzazione internazionale per la protezione degli animali, che accusava gli allevatori delle vacche di Hérens di somministrare anfetamine ai loro animali prima dei combattimenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS