Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scarseggiano in Vallese i volontari disposti a dar man forte alla Festa federale di tiro 2015, che si terrà per la prima volta nel cantone dall'11 giugno al 12 luglio. Per garantire il buon funzionamento della manifestazione - alla quale dovrebbero partecipare circa 40'000 competitori - ne occorrerebbero circa 3000, ma finora se ne sono fatti avanti soltanto la metà.

"Questo dato rappresenta per il momento la nostra sfida principale", ha indicato oggi alla stampa il presidente del comitato di organizzazione, il consigliere nazionale Christophe Darbellay. Saranno sollecitati in particolare gli adolescenti dai 12 anni e i senior. "A tutti i volontari è garantito vitto, alloggio, trasporto e un'indennità di 30 franchi al giorno", ha precisato il presidente.

All'avvenimento, che si svolgerà a Visp e Raron, dovrebbero partecipare circa 40'000 competitori, ai quali si aggiungono 30'000 accompagnatori. Finora gli iscritti sono circa 33'000, ma alcuni cantoni - Darbellay ha citato il Vallese e il Ticino - tardano a manifestarsi.

In merito alla contaminazione da mercurio rilevata nella regione, uno studio condotto da un ufficio di Briga ha dimostrato che non vi sono pericoli, ha assicurato il consigliere nazionale.

Il Vallese accoglie per la prima volta la Festa federale di tiro, che si svolge ogni cinque anni. Le 56 edizioni precedenti si sono tenute a dodici riprese nella Svizzera romanda e una sola in Ticino.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS