Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito liberale-radicale (PLR) ha perso oggi il seggio che occupava da oltre 75 anni nel Consiglio di Stato vallesano. Del nuovo esecutivo cantonale farà invece parte il consigliere nazionale UDC Oskar Freysinger, che ottiene il miglior risultato dei sei candidati in corsa. I quattro consiglieri di Stato uscenti sono riconfermati.

Per la prima volta nella storia del cantone, il nuovo governo vallesano sarà dunque composto da tre PPD, un PS e un UDC. Come al primo turno il 3 marzo, Freysinger ha superato con costanza gli avversari per l'intero scrutinio. Primo UDC a far parte dell'esecutivo cantonale vallesano, il democentrista di 52 anni l'ha spuntata con un totale di 56'913 voti.

A sorpresa, il secondo posto - con 48'602 suffragi - è andato all'uscente socialista Esther Waeber-Kalbermatten. L'altovallesana è stata massicciamente appoggiata dalla regione tedescofona, nella quale ha superato in determinate località anche il suo "compatriota", il PPD uscente Jean-Michel Cina.

Eletto con 46'469 suffragi, il capo del Dipartimento dell'economia supera entrambi i colleghi di partito e di governo Jacques Melly (42'862 voti ) e Maurice Tornay (41'792). Il candidato del PLR, l'avvocato Léonard Bender, ha dovuto accontentarsi di 29'874 voti e non è quindi eletto. La partecipazione si è attestata al 63,6%, in lieve calo rispetto al primo turno due settimane fa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS