Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'UDC del Vallese romando (UDCVR) chiederà al Tribunale federale (TF) di pronunciarsi sulla frode elettorale constatata nell'ambito del rinnovo del Consiglio di Stato. Lo ha deciso il comitato esecutivo del partito ieri sera.

L'UDCVR aveva presentato il 24 marzo un ricorso al Gran consiglio contro i risultati del secondo turno dell'elezione del governo cantonale, dopo le irregolarità denunciate dai comuni di Briga, Naters e Visp.

Considerando che i 119 casi rilevati finora non sono suscettibili di modificare i risultati del voto, il parlamento aveva respinto l'istanza il 27 marzo con 105 voti contro 23. Il ricorso al TF sarà presentato nei prossimi giorni, ha precisato oggi il copresidente della sezione francofona Jérôme Desmeules.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS