Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Otto Ruppen riceve dalle mani di Oskar Freysinger la targa VS 1

Keystone/DOMINIC STEINMANN

(sda-ats)

Il consigliere di Stato vallesano Oskar Freysinger ha consegnato di persona oggi a Stalden (VS) la targa "VS 1" acquistata in febbraio da un imprenditore locale per oltre 160'000 franchi. Essa è stata apposta in segno di protesta su uno stemma gigante del cantone.

Dopo aver acquistato la targa, l'uomo d'affari aveva spiegato di volerla utilizzare per protestare contro il modo in cui il Cantone tratta gli imprenditori. Ha collocato a questo scopo nel perimetro della sua azienda a Stalden una riproduzione gigante dello stemma vallesano, fissata a un'asta metallica. Ad apporre oggi la targa sul "monumento" alto cinque metri è stato lo stesso "ministro" della sicurezza.

La vertenza fra l'imprenditore e le autorità cantonali riguarda un terreno situato nelle immediate vicinanze di un impianto di cementificazione dell'impresa, sul quale il cantone ha l'intenzione di collocare un silo per il sale utilizzato durante l'inverno. L'imprenditore ritiene che esso limiti le attività della sua azienda.

Per protestare contro l'atteggiamento delle autorità cantonali, l'imprenditore ha acquistato la targa all'asta e promesso di comprarne altre per collocarle accanto alla "VS 1", acquistata ad un prezzo mai raggiunto finora in Svizzera per un contrassegno di immatricolazione.

Nel frattempo, l'uomo d'affari ha già puntato 16'000 franchi per la targa "VS 12" e 5000 franchi per la "VS 103", poste all'incanto fino al 12 aprile. L'imprenditore afferma di essere disposto a restituire gratuitamente le targhe al cantone qualora dovesse essere trovata una soluzione soddisfacente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS