Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il britannico di 42 anni schiantatosi ieri contro un costone in Vallese dopo essere saltato con una tuta alare da un elicottero è Mark Sutton, lo stunt-man che si era lanciato con il paracadute travestito da James Bond alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra nel 2012. Lo riferisce stamane la stampa londinese.

La tuta alare, o "wingsuit", permette di planare a lungo prima di atterrare con un paracadute. Sutton si è lanciato verso le 11 da un elicottero insieme a un compagno, da un'altitudine di circa 3'300 metri, con l'intenzione di atterrare vicino a Le Peuty, circa un chilometro a sud di Trient. Il volo radente si è però interrotto contro un costone, con esito fatale.

La vittima faceva parte di una ventina di basejumper considerati fra i migliori al mondo in questo tipo di disciplina. Si erano riuniti a Chamonix, in Francia, su invito di un'azienda specializzata in sport estremi, che realizza filmati diffusi su internet.

Ex ufficiale dell'esercito, Sutton era stato la controfigura di Daniel Craig in uno dei momenti più spettacolari della cerimonia di apertura delle Olimpiadi: travestito da James Bond era atterrato col paracadute nello stadio, insieme ad un altro cascatore travestito da regina Elisabetta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS