Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

VS: nata la seconda riserva boschiva per importanza della Svizzera

La seconda riserva boschiva per importanza della Svizzera è stata istituita oggi in Vallese grazie all'accordo siglato fra il governo cantonale e i 13 proprietari dei boschi. Con 1307 ettari, l'Arpille-Vallée du Trient si colloca al secondo posto dopo la riserva della Val Cama/Val Leggia, nei Grigioni, con 15 km2 attualmente la più grande fuori dal Parco nazionale.

Il contratto, della durata di 50 anni, prevede di rinunciare allo sfruttamento silvicolo di 773 ettari, in modo da permettere lo sviluppo naturale del bosco, indica il Cantone in un comunicato odierno. I rimanenti 534 ettari subiranno interventi volti a favorire gli habitat di determinati animali o piante o a introdurre varietà che presentano un valore ecologico particolare.

La riserva sarà accessibile agli escursionisti, ai cacciatori, ai pescatori e ai cercatori di funghi. Sarà pure favorito il turismo sostenibile, "grazie ad una valorizzazione didattica del luogo". Sull'arco di 50 anni sono previsti contributi pubblici per 1,6 milioni di franchi.

La riserva si estende dalla pianura alla vetta dell'Arpille ed è compresa fra un'altitudine di 455 e 2085 metri. Vi figurano siti di importanza nazionale, quali le gole del Trient, le torbiere alte e i biotopi favorevoli alla riproduzione degli anfibi.

Ne sono proprietari i comuni e i patriziati di Finhaut, Martigny, Martigny-Combe, Salvan, Trient, Vernayaz, l'associazione dei coproprietari dell'alpe dell'Arpille e la parrocchia cattolica di Martigny. Attualmente, il Vallese conta oltre 3300 ettari di riserva boschiva, per un territorio complessivo di 120'000 ettari.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.