Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia federale ha svolto ieri, su richiesta del Ministero pubblico della Confederazione (MPC), perquisizioni presso la sede a Visp (VS) dell'Ufficio federale delle strade (USTRA) per sospetto caso di corruzione. Tre persone sono in detenzione preventiva.

Il servizio di comunicazione dell'USTRA aveva confermato oggi pomeriggio all'ats che le perquisizioni erano avvenute negli uffici di Visp, nell'Alto Vallese, una succursale dell'USTRA a Thun (BE). Era stato precisato che un'inchiesta è stata avviata nei riguardi di due dipendenti dell'ufficio.

Stasera il portavoce del MPC André Marty ha confermato all'ats che perquisizioni e confische di materiale sono avvenute presso gli uffici di Visp. L'accusa è di sospetta corruzione attiva e passiva di pubblici ufficiali svizzeri, nonché di infedeltà nella gestione pubblica.

Tre persone, secondo Marty, si trovano attualmente in detenzione preventiva: il Tribunale delle misure coercitive ha seguito le richieste della procura federale, fissando la durata della detenzione temporanea a tre mesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS