Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I Verdi potranno costituire per la prima volta in Vallese un gruppo parlamentare.

KEYSTONE/OLIVIER MAIRE

(sda-ats)

I Verdi potranno costituire per la prima volta in Vallese un gruppo parlamentare: nell'ambito del rinnovo del Gran consiglio, il partito ecologista ha quadruplicato la propria deputazione, che sale da due a otto seggi, su un totale di 130.

L'elezione odierna del parlamento vallesano è inoltre stata caratterizzata dall'ulteriore sgretolamento delle posizioni del PPD, che ha perso 6 seggi, scendendo a 55, mentre ne controllava ancora 61 nella recente legislatura.

L'Alliance de gauche conserva i propri 18 seggi. Il PLR ne ha persi due e scende a 26 rappresentanti. L'UDC ha invece guadagnato due seggi, salendo a 23.

Eccezion fatta per la forte progressione ecologista, i risultati erano attesi, in parte per motivi demografici. L'Alto Vallese tedescofo, che vota tradizionalmente per il PPD, ha perso quattro rappresentanti dopo l'ultimo censimento della popolazione e il partito non è riuscito a compensarli nel Vallese francofono.

Ha pure svolto un ruolo il sistema di elezione: per soddisfare le esigenze del Tribunale federale, il Vallese ha introdotto per la prima volta il sistema bi-proporzionale, che ha favorito in una certa misura le formazioni politiche minoritarie.

La partecipazione al voto è stata del 57,6%, leggermente inferiore a quella registrata per il rinnovo del Consiglio di Stato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS