Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

REYKJAVIK - Il vulcano islandese sta producendo cenere in maniera otto volte più debole rispetto a quanto faceva al momento dell'improvvisa intensificazione di attività registrata giovedì scorso. Lo ha segnalato un geologo dell'Università dell'Islanda a Reykjavik prevedendo un modesto miglioramento della situazione che blocca o mette a rischio i voli aerei sul continente.
La cenere stamattina stava uscendo a un ritmo di 50 tonnellate al secondo mentre quattro giorni fa era stata stimata una fuoriuscita di 400 tonnellate al secondo. "Pensiamo", ha detto il geologo Magnus Tumi Gudmundsson all'agenzia Afp, che le emissioni "diminuiranno ancora nei prossimi giorni e quindi che le cose dovrebbero migliorare un po".

SDA-ATS