Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

REYKJAVIK - Diminuisce la quantità di cenere emessa dal vulcano Eyjafjoll: lo stima Bjorn Oddsson dell'istituto islandese di scienze della Terra, l'ente che monitora l'eruzione sin dal 14 aprile scorso.
"Nel corso della mattina abbiamo localizzato la cenere solo con il radar: ciò significa che una sola volta ha raggiunto i 3 chilometri di altitudine", ha detto Oddsson.
La nube ha superato solo una volta i 4 km, ha aggiunto, ricordando che giovedì scorso con l'intensificazione dell'eruzione aveva raggiunto i 10.000 metri. Lo scienziato ha poi sottolineato la diminuzione della quantità di micro-particelle presenti nella nube.
Oddsson non si sbilancia sull'evoluzione della situazione: "Non possiamo fare previsioni, vista la natura del vulcano".

SDA-ATS