Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si terrà il 10 maggio, davanti al tribunale tedesco di Braunschweig, il primo processo contro Volkswagen intentato dal proprietario di un'auto coinvolta nello scandalo del dieselgate. Lo ha reso noto il vice presidente del tribunale, Jan-Michael Seidel.

Secondo Seidel, sono in tutto 45 le denunce presentate al tribunale di Braunschweig da proprietari di auto che reclamano un indennizzo pecuniario o chiedono che Volkswagen si riprenda la vettura incriminata.

In altre 97 denunce, investitori chiedono invece un indennizzo da Vw lamentando violazioni al diritto dei mercati di capitale. In questo caso si tratterà di stabilire se Volkswagen abbia informato correttamente e per tempo l'opinione pubblica del dieselgate e delle sue conseguenze.

Secondo il tribunale, la maggior parte delle denunce proviene da singoli investitori, ma c'è anche una class action di 287 grandi investitori internazionali, tra cui alcuni fondi pensione. Solo questi ultimi chiedono un risarcimento di 3,255 miliardi di euro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS