Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione Ue ha inviato una lettera alla Volkswagen con cui le intima di inviarle entro 10 giorni tutte le informazioni sulle emissioni di CO2 realmente emesse dalle sue auto.

Non è arrivata finora nessuna comunicazione ufficiale a Bruxelles, che ha dovuto mettere in attesa il rapporto annuale sulle emissioni serra dei produttori auto in base a cui verifica il rispetto delle soglie consentite. Sulla base dei dati che fornirà Vw, la Commissione potrà decidere se imporle una multa o meno.

Il commissario Ue all'energia Miguel Canete, ha spiegato la sua portavoce, ha scritto una lettera all'ad di Volkswagen Matthias Müller chiedendogli di fornire indicazioni precise su "quali sono i modelli e quanti sono i veicoli con le irregolarità, e di quanto sono stati sottostimati i livelli di emissioni di CO2 per il gruppo".

La missiva rientra nel contesto del regolamento sulla CO2 per cui la Commissione ogni anno pubblica un rapporto dove per ogni produttore vengono indicate le emissioni complessive della sua flotta rispetto al target individuale fissato. Se queste lo superano, scatta la multa. A causa del nuovo scandalo Vw, Bruxelles ha dovuto sospenderne la pubblicazione per aggiornarlo con i nuovi dati di Vw, che però non li ha ancora forniti. Da qui l'ingiunzione di farlo "nei prossimi 10 giorni". "Non posso dire quel che accadrà" sul fronte multa, ha affermato la portavoce di Canete, "quando sarà fatta la valutazione procederemo".

Sono solo due le sanzioni comminate finora da Bruxelles da quando è entrato in vigore il nuovo regolamento nel 2012: ad avere superato le emissioni a effetto serra consentite sono state nel 2013 la Ferrari (20mila euro di multa) e Avtovaz (1 mln). L'ammontare è calcolato in base al numero di grammi di CO2 per chilometro "sforati" con un importo crescente per ogni grammo e moltiplicato per il numero di auto immatricolate quell'anno

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS