Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DAVOS - Banchieri centrali e ministri dell'Economia di diversi Paesi si sono confrontati per due ore a Davos in una riunione per fare il punto sulla crisi. All'incontro ha partecipato anche il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi, che come tutti gli altri partecipanti al termine della riunione ha preferito mantenere una stretta consegna del silenzio.
Incontro ampio, con i vertici delle organizzazioni economiche internazionali: i 'leader' della scena economica-finanziaria mondiale si sono confrontati per poco meno due ore. Riunione affollata, tanto che é stato necessario far arrivare altre sedie quando già era in corso.
Al tavolo il governatore della Banca centrale Europea, Jean Claude Trichet; il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurria; Ngozi Okonjo-Iweala, direttore della Banca Mondiale; il direttore generale del Wto, Pascal Lamy.
Riunione riservata, non inserita nel programma del World Economic Forum reso pubblico. Si tratterebbe di una riunione di quelle previste del percorso di "mutual assesment" dal G20 dello scorso ottobre a Pittsburg. Incontro allargato a esponenti di spicco dell'economia, con accademici come l'economista Nouriel Roubini. Così è stato mantenuto uno stretto riserbo anche sull'elenco dei partecipanti.
Tra i ministri delle Finanze di diversi Paesi è stato visto entrare l'inglese Alistair Darling, ed i ministri di Messico, Svezia, Arabia, Qatar, Kenia.
Tra i banchieri centrali Axel Weber della banca centrale tedesca e i presidenti delle banche di Brasile e Messico. Sono presenti a Davos una dozzina di banchieri centrali.
Tutti i partecipanti interpellati all'uscita dalla sala dove si è tenuto l'incontro hanno sottolineato che c'é un impegno a mantenere un rigido riserbo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS