DAVOS - L'ex presidente americano e inviato speciale delle Nazioni Unite per Haiti Bill Clinton ha esortato oggi i leader economici e politici riuniti al Forum economico mondiale di Davos ad aiutare e ad investire nel paese caraibico, dopo il devastante terremoto del 12 gennaio scorso.
Il "più grande bisogno adesso come adesso sono soldi in contanti" , inoltre ci sono immensi bisogni immediati in cibo, acqua e la distribuzione. Ma bisogna guardare anche oltre l'emergenza - ha aggiunto Clinton - spronando la platea a investire nella ricostruzione e nell'economia di Haiti.
Un Paese può risollevarsi molto rapidamente, ha spiegato l'ex presidente statunitense: "questa è un'opportunità di immaginare di nuovo il futuro del popolo di Haiti", ha insistito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.