Navigation

WEF Davos: mutamenti clima minacciano metà Pil mondiale

I cambiamenti climatici saranno al centro del Forum economico mondiale di Davos (GR) KEYSTONE/GE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2020 - 18:58
(Keystone-ATS)

Il cambiamento climatico minaccia attività economiche per oltre la metà del Pil mondiale.

L'allarme arriva da un rapporto del Forum economico mondiale (Wef), prodotto in collaborazione con Pwc Uk, secondo cui qualcosa come 44'000 miliardi di dollari, oltre la metà della produzione annua di valore aggiunto mondiale, è "moderatamente o altamente dipendente dalla natura e dal suo sfruttamento, e dunque esposta" a fenomeni come il riscaldamento globale o la perdita di biodiversità.

Il rapporto del World Economic Forum arriva dopo un 2019 record per le temperature oceaniche, fra gli allarmi per gli incendi in Usa, Australia, Amazzonia e con il clima che sarà in cima all'agenda del meeting di Davos, presenti l'attivista Greta Thunberg e il presidente Usa Donald Trump.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.