Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera si è mostrata particolarmente attiva sulle questioni riguardanti la migrazione al Forum economico mondiale (WEF) di Davos. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha fatto un primo passo verso un partenariato migratorio con l'Egitto.

"Abbiamo deciso di avviare prossimamente un dialogo" su questa questione, ha detto Simonetta Sommaruga ai giornalisti dopo aver incontrato il capo dello stato Abdel Fattah al-Sisi. Le discussioni riguarderanno il rilascio di visti, l'aiuto al rimpatrio e il controllo delle frontiere, ha aggiunto.

Il dialogo avverrà "sulla base degli interessi rispettivi dei due paesi" e potrebbe concludersi con un partenariato simile a quello concluso con la Tunisia nel 2012.

Il problema delle migrazioni deve essere affrontato da un punto di vista globale, tenendo conto della solidarietà e della cooperazione, ha detto la presidente al congresso. In un mondo globalizzato, i movimenti di popolazione sono "inevitabili" e la politica dovrebbe considerarli "un processo e non un problema".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS