Navigation

WEF Davos: Trump ci sarà, salvo sorprese legate a impeachment

Trump a Davos nel 2018. KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2020 - 16:21
(Keystone-ATS)

Salvo sorprese dovute alla procedura di impeachment, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si recherà a Davos in occasione del Forum economico mondiale il 21-22 gennaio. Lo ha confermato a vari media americani una portavoce della Casa Bianca.

Il segretario del Tesoro statunitense Steven Mnuchin guiderà la delegazione statunitense al WEF 2020 previsto dal 20 al 24 gennaio.

La delegazione, di nove membri, comprende il Segretario al Commercio Wilbur Ross, il Segretario al Lavoro Eugene Scalia, il Segretario ai Trasporti Elaine Chao, il Rappresentante per il Commercio Robert Lighthizer, il Segretario all'Energia e all'Ambiente Keith Krach e il Consigliere Christopher Liddell.

Anche la figlia di Trump, Ivanka, e suo genero Jared Kushner, dovrebbero accompagnare il presidente nella località turistica grigionese.

L'anno scorso Trump ha disertato l'appuntamento a causa della crisi del bilancio e il blocco temporaneo delle attività governative. L'unica incertezza per quest'anno è legata alla procedura di impeachment avviata contro il presidente.

Trump ha partecipato al WEF per la prima volta nel 2018. Durante quella visita, l'ex imprenditore aveva incontrato, tra gli altri, l'allora presidente della Confederazione, Alain Berset, il consigliere federale Ignazio Cassis e l'ex ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.