Julian Assange fa causa al governo dell'Ecuador del nuovo presidente Lenin Moreno per "violazione dei suoi diritti fondamentali" di rifugiato.

L'azione legale è stata avviata formalmente a Quito da Baltasar Garzon, ex magistrato spagnolo anticorruzione e ora avvocato del fondatore di Wikileaks che da oltre sei anni ha ottenuto asilo nella sede dell'ambasciata ecuadoriana a Londra, ma negli ultimi mesi si è visto imporre una serie di stringenti limitazioni: incluso il divieto di diffondere messaggi di contenuto politico.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.