Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Il tesoro di un galeone spagnolo e un quadro impressionista sono finiti al centro di un contenzioso legale tra la Odyssey Marine Exploration, un'azienda di cacciatori di tesori sommersi, e il governo spagnolo.
La Odyssey ha deciso di utilizzare in tribunale un dispaccio pubblicato da Wikileaks, in cui l'ambasciatore americano a Madrid offrirebbe il proprio appoggio al governo spagnolo nel contenzioso legale su un tesoro da 500 milioni di dollari in oro e argento, aperto proprio con l'azienda americana.
In cambio, sostengono i legali della Odyssey, la Spagna avrebbe garantito al diplomatico americano il proprio interessamento per far rientrare in Usa un dipinto di Camille Pissarro del 1897, valutato oltre 20 milioni di dollari, che una famiglia californiana sostiene essergli stato sottratto dai nazisti in Germania durante la Seconda Guerra mondiale.
"Sulla base delle prove disponibili fino ad ora, siamo abbastanza preoccupati", ha detto l'ad della Odyssey, Greg Stemm, ricordando che nel corso del processo il ministero della Giustizia e lo stesso Eric Holder hanno espresso il proprio sostegno alle richieste delle autorità spagnole, che rivendicano dei diritti sul tesoro recuperato dagli statunitensi nel 2007, e trovato all'interno di un galeone spagnolo affondato in acque portoghesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS