Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Wikileaks si è definita "sconvolta e turbata" in una lettera inviata al colosso americano Google che, dopo aver ricevuto un mandato segreto nel marzo 2012, ha consegnato all'FBI email e dati online di tre dipendenti del sito creato da Julian Assange. Secondo il giornale britannico The Guardian, l'organizzazione che rivela file riservati ha chiesto spiegazioni, soprattutto sul perché il motore di ricerca abbia atteso quasi tre anni per comunicare quanto accaduto.

Wikileaks ha saputo infatti che Google aveva ricevuto un mandato da un giudice federale per recuperare i dati solo il 24 dicembre scorso. In questo modo lo staff sottoposto ai controlli non ha avuto la possibilità di proteggere i propri diritti, a partire da quello alla privacy.

Si tratta di un tentativo del tutto sbagliato di fabbricare un presunto caso di complotto nei miei confronti e del mio staff", ha detto Assange. Secondo l'attivista, la vera cospirazione è quella condotta da Google "per aiutare il governo americano a violare la costituzione sottraendo a dei giornalisti email private".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS