Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La manifestazione di ieri sera a Winterthur (ZH) per rivendicare più spazi dedicati alla vita notturna ha provocato undici feriti. Inoltre 93 persone sono state fermate. I danni ammontano a varie decine di migliaia di franchi. Lo hanno reso noto stamani la polizia della città e quella cantonale di Zurigo.

Circa 400 persone si erano riunite verso le 21:00 sulla piazza della stazione: volevano sfilare lungo le vie della città danzando, come era avvenuto durante l'estate a Berna e ad Aarau. La situazione è degenerata e la polizia è intervenuta sparando pallottole di gomma e usando idranti.

Stamani nessun ferito era più ricoverato in ospedale, hanno precisato le forze dell'ordine durante un conferenza stampa a Winterthur. Tre delle persone fermate sono state deferite al Ministero pubblico.

Secondo la responsabile del dipartimento della sicurezza della città, Barbara Günthard-Maier, la polizia ha agito in modo professionale. Non si trattava di una manifestazione pacifica, ha aggiunto. I partecipanti erano preparati ad un confronto. "Questo comportamento non viene accettato a Winterthur", ha aggiunto.

L'iniziativa, denominata "StandortFUCKtor" e lanciata su Facebook e con volantini, denuncia la mancanza di spazi per far festa nelle città e la logica del profitto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS