Il presidente americano Donald Trump intende annunciare lunedì o martedì un nuova ondata di dazi per circa 200 miliardi di dollari sull'import di merci cinesi, nonostante un nuovo round di negoziati con Pechino a fine mese.

Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti a conoscenza del dossier. Le tariffe saranno probabilmente di circa il 10%, al di sotto del 25% previsto.

La programmata riduzione delle tariffe al 10%, spiega il Wsj, mira a contenere l'impatto sui consumatori americani in vista della stagione di shopping natalizia e delle elezioni di midterm, dove i repubblicani lotteranno per mantenere il controllo del Congresso. Trump inoltre si riserverebbe così l'opzione di un ulteriore aumento delle tariffe per aumentare la pressione su Pechino.

I nuovi negoziati tra la delegazione Usa guidata dal segretario al tesoro Steven Mnuchin e quella capitanata dal vice premier cinese Liu He sono previsti il 27 e 28 settembre a Washington. Pechino confidava che qualsiasi decisione finale sul nuovo round di tariffe sarebbe stata congelata sino al prossimo incontro. A questo punto non è chiaro se la visita di Liu He sarà confermata dopo l'annuncio dei nuovi dazi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.