Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Airbus ha ricevuto aiuti illegali dall'Europa per il lancio di alcuni nuovi modelli. Sarebbero queste - secondo indiscrezioni - le conclusioni contenute nel rapporto definitivo della Wto sul contenzioso fra Airbus e Boeing.
Contenzioso che - annuncia Airbus - andrà avanti ancora per anni e potrà essere risolto solo attraverso negoziazioni fra le due parti coinvolte. Il rapporto - aggiunge il costruttore europeo - respinge il 70% dei reclami americani e valuta "legale" il meccanismo dei prestiti rimborsabili europei, utilizzato da Francia, Spagna, Regno Unito e Germania per aiutare Eads, la casa madre di Airbus.
Il rapporto "conferma quanto abbiamo sempre dichiarato: i prestiti rimborsabili sono uno strumento legale e non hanno causato - osserva la portavoce di Airbus Maggie Bergsma - la perdita di un solo posto di lavoro nell'industria dell'aerospazio americana. Secondo fonti di Airbus il documento, della Wto strettamente confidenziale e inviato a Bruxelles e Washington, "é la vittoria del mercato sociale europeo" sui continui "attacchi" degli Stati Uniti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS