Navigation

Yemen: decine di morti in scontri, 28 in esplosione

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 maggio 2011 - 10:35
(Keystone-ATS)

È di decine di morti il bilancio degli scontri scoppiati nella notte tra truppe filogovernative e manifestanti nella capitale yemenita Sanaa. Lo annunciano fonti del governo. Almeno 28 persone sono morte nell'esplosione di un deposito di armi

Altre fonti affermano che il compound di uno dei leader delle tribù è stato severamente danneggiato. Da lunedì, gli scontri hanno causato la morte di almeno 48 persone. I combattimenti si sono tenuti nella tarda serata di ieri nella regione di Arhab, a nord dell'aeroporto della capitale, ed hanno costretto le autorità a ordinare lo stop dei voli.

Il deposito di armi esploso, secondo i testimoni, era dalla famiglia Al-Ahmar, ed è rimasto colpito nel corso degli scontri divampati ieri sera nella capitale. Secondo fonti del governo, nella notte sarebbe stato anche distrutto un edificio che ospitava una tv legata all'opposizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?