Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È riemerso dal buco nero della guerra in Yemen un cittadino britannico liberato nelle ultime ore dalle forze speciali degli Emirati Arabi Uniti presenti nel porto yemenita meridionale di Aden.

A darne notizia è oggi l'agenzia ufficiale degli Emirati e la conferma è arrivata dal Foreign Office di Londra.

Ma nelle ultime ore proprio da Aden è giunta la notizia della conquista da parte di un gruppo di miliziani qaedisti di zone vicine al porto. Già nelle settimane scorse al Qaida nello Yemen, presente nel Paese da diversi anni, si era impossessata dell'area del porto di Mukalla, a est di Aden, riempiendo i vuoti di sicurezza e militari creati dalla guerra civile in corso.

Da circa un anno si è inasprito il conflitto intestino in Yemen tra miliziani sciiti filo-iraniani e forze lealiste sostenute dall'Arabia Saudita e dai suoi alleati, tra cui gli Emirati.

L'ostaggio liberato è Douglas Sample, 64 anni, ingegnere impiegato in una stazione petrolifera dello Hadramawt, la turbolenta regione dell'est yemenita. Era stato rapito nel febbraio 2014 proprio da al Qaida, affermano i media di Abu Dhabi. L'uomo tornerà a Londra, ma intanto è sotto osservazione in un ospedale nell'emirato del Golfo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS